Le Worlgolfers Series 2019 in cinque mosse.

1) Iscriviti a Wegolfers Tours Membership.
  Costa solo € 50.
 Avrai promozioni e sconti per 12 mesi su tutto il territorio nazionale e potrai partecipare a tutti gli eventi del gruppo Wegolfers a condizioni agevolate.
 Solo gli iscritti Wegolfers Tours Membership possono partecipare al World Amateur Golfers Championship 2019.

2) Punteggio W.A.R. (World Amateur Ranking 1-10-2018/ 31-08-2019).
 Gioca la tua normale stagione di gare. Acquisiremo automaticamente dal Server Federale i tuoi risultati e calcoleremo, sulla base dei tuoi migliori dodici scores, il tuo Punteggio W.A.R.

3) The Best Score.
 Sceglieremo il tuo migliore score, ottenuto nelle Worldgolfers Series, che sarà aggiunto al Punteggio W.A.R. e in seguito sommato alle due giornate finali del National Championship, componendo la classifica finale.

4) Conquista la finale.
 Vinci la tua categoria (gare a cinque categorie formula maximum strokes) in una delle Worldgolfers Series o piazzati nei primi otto alla Worldgolfers Final Series - Playoff di Luglio per accedere alla Finale Italiana e provare a conquistare un posto nel Team Italy 2019.

5)  Sfida il campo in cui stai giocando con il tuo golf migliore, rispetta le regole del golf e i tuoi avversari, DIVERTITI SEMPRE!

La nuova Stagione World Amateur in arrivo.

Ci siamo, tra pochi giorni l'atto finale italiano del World Amateur designerà il nuovo Team Italy 2018 che parteciperà al Mondiale amatoriale in Malesia nel mese di Ottobre. 

Intanto le iscrizioni per la nuova stagione sono già aperte. Potete trovare il form di pagamento attivo sul sito www.wegolfers.com in home page. 

La stagione 2018/2019 sarà ricca di novità. Alcune modifiche regolamentari   renderanno il World Amateur  sempre più entusiasmante e coinvolgente. Proviamo a scoprire qualcosa in più. 

  1. Torneranno le gare a qualifica diretta verso la Finale Italiana. Le nuove Worldgolfers Series prevederanno un vero e proprio Torneo dedicato esclusivamente agli iscritti Wegolfers. Una delle caratteristiche principali del nuovo World Amateur: tutti i giocatori dovranno entrare in possesso della Wegolfers Tours Membership e da quel momento potranno iscriversi a uno dei sette eventi previsti tra Marzo e Luglio, ognuno dei quali porterà cinque giocatori in finale ( il vincitore di ogni categoria).
  2. Tutti i partecipanti saranno iscritti al nuovo World Amateur Ranking (W.A.R.) che sarà attivo dal 1/10/2018 fino al 31/08/2019. La somma dei migliori 12 risultati conseguiti determinerà il nuovo ESF (Entry Score Final) con cui tutti i qualificati si presenteranno alla finale. 
  3. A metà Luglio 2019 sarà disputato l'ultimo e ottavo evento delle Worldgolfers Series 2019 : La Worldgolfers Final Series/Playoff . In questa occasione potranno partecipare fino a 70 giocatori per ognuno dei cinque Flight. La graduatoria sarà stabilità dal ranking W.A.R. , fotografato il 1/07/2019. Anche in questo caso i giocatori si presenteranno con il loro personale ESP (Entry score Playoff) che si aggiungerà alle diciotto buche di gara. Saranno cinque per ogni flight i giocatori qualificati. Questi ultimi 25 giocatori si uniranno ai 35 qualificati in precedenza, componendo il gruppo dei 60 finalisti che a Settembre si confronteranno per guadagnarsi il posto alla venticinquesima edizione del Mondiale amatoriale. 
  4. NOVITA' 2018/19: Nasce il World Amateur Invitational Tour. Era nell'aria la volontà di dare una dignità superiore al Torneo Invitational. Un regolamento semplice e diretto aperto a tutti i giocatori. Gare di selezione su tutto il territorio nazionale, quattro slot di qualifica per ogni gara (primi di categoria e lordo). Una finale italiana sulla distanza di diciotto buche dove saranno in palio 4 posti (soggiorno e voli inclusi) per seguire il Team Italy alla finale mondiale, giocando poi il Torneo WAGI (World Amateur Invitational). 

Ricapitolando sinteticamente le azioni da fare per giocare il World Amateur 2019: 

a) Iscriviti al Wegolfers Tours Membership 50 euro per un anno e tante agevolazioni su green fees, tasse gare, viaggi... 

b) Gioca le Worldgolfers Series per qualificarti alla finale Italiana WAGC

c) Migliora più che puoi la tua stagione giocando qualunque gara valida in formula singola sul territorio italiano. Noi scaricheremo in automatico i tuoi risultati per comporre il tuo Punteggio W.A.R. che sarà considerato, come primo risultato valido, nella Finale italiana. 

d) partecipa alle gare dell'Invitational per qualificarti alla finale italiana dedicata e assicurarti un viaggio al Mondiale in compagnia del Team Italy. Se sei iscritto a Wegolfers Tours Membership avrai ogni volta importanti agevolazioni e sconti. 

Non resta che cominciare ad allenarsi ! #weplaythebestgame

World Amateur: partecipanti in arrivo da tutta Italia per i Playoff 2018.

Ottenere una partecipazione omogenea, con giocatori provenienti da ogni parte d'Italia, è sempre stato un nostro preciso obiettivo. Naturalmente i numeri più consistenti  sono al Centro / Nord, ma grazie ad alcuni nostri preziosi partner regionali l'intento di portare giocatori dalle Regioni più lontane è stato raggiunto.

Iniziando dalla Sicilia inviamo un caloroso grazie a Fredy Petralia che, organizzando un mini circuito con ranking, ha consentito a un gruppo di giocatori siciliani di essere presenti ai Playoff 2018. Tra questi spicca nel quinto flight Sebastiano Raneri che, piazzato al terzo posto nel ranking nazionale, è in ottima posizione per staccare il biglietto della finale italiana di Poggio dei Medici. Anche gli altri giocatori siciliani partono agguerriti, sempre nel quinto flight sono in gara Giuseppe Lentini e Santo Longo. Nel quarto flight Fulvio Milone e Mario Paoluzi. Infine nel terzo flight Tomaso Tomasello e Domenico Colella. In bocca al lupo alla squadra Siciliana sperando di rivedere alcuni di loro anche alla Finale Italiana in Toscana.

Un'altra zona per noi difficile da raggiungere è il Triveneto, soprattutto se ci spostiamo verso il Friuli e il Trentino. Quest'anno abbiamo iniziato la collaborazione con Andrea Guglielmi che ha già portato i primi frutti. Alcune gare in zona hanno infatti permesso ad alcuni giocatori di rientrare nei qualificati ai playoff di Parma. Abbiamo in questo caso ricevuto una conferma di partecipazione da Luca Di Suzio del Golf Grado, nel terzo flight. Dal Veneto arrivano poi altri giocatori provenienti dalle tappe direttamente gestite da Nextgolf. Uno su tutti una vecchia conoscenza, componente del team Italy 2016 in Sud Africa, il veronese Alberto Zoccatelli gareggerà nel secondo flight.

Il Piemonte invece è gestito in collaborazione con Giorgio Sampietro che oltre a sviluppare il numero di partecipanti è attivo nella ricerca di Sponsor e grazie al suo lavoro quest'anno abbiamo avuto il piacere di iniziare la collaborazione con SEIKO Optical che ha ulteriormente arricchito la partnership attiva già nel 2017 con Ottica Ximenes. I giocatori piemontesi sono molti e diventa difficile, anzi impossibile nominarli tutti.

Arriviamo ai partners di grande solidità e prestigio. La Toscana è in delega a Golf Itinera di Mariano Sottili. Oltre a ospitare per il secondo anno consecutivo la Finale Nazionale a Poggio dei Medici, la regione Toscana presenta, ai nastri di partenza dei playoff, giocatori in ogni categoria. Il supporto professionale di Mariano, consente di prevedere un roseo futuro di sviluppo per Wegolfers e il World Amateur. Sempre più spesso vediamo in Toscana gare con presenze scarse, se non addirittura annullate.  Itinera, invece, continua ad essere seguita e riconosciuta dai giocatori, con presenze nelle tappe infrasettimanali che fanno impallidire anche le gare del week end. Anche in questo caso i  partecipanti sono numerosi per cui non faremo torto a nessuno ed evitiamo di nominarli. Certamente i Toscani si faranno valere nelle giornate di Playoff di Parma.

Il Lazio e Roma sono gestiti da tre anni da Wingolf. Questa agenzia in soli tre anni di attività è già riuscita a imporsi coinvolgendo diversi sponsor e grande interesse nei giocatori. Da Roma sono più di trenta i giocatori che, mentre stiamo scrivendo, hanno aderito ai playoff. Non dubitiamo di vedere rappresentato adeguatamente il Lazio anche nella fase finale di Poggio il 20 Settembre. Grazie quindi a Wingolf, Alessio Filippi, Graziano Baldi e Simon Ludovici. Avete svolto anche quest'anno un ottimo lavoro.

 

Nel momento in cui scriviamo sono tredici le Regioni rappresentate con Lombardia, Emilia, Lazio e Piemonte ai primi posti come numero di partecipanti. Ben novanta sono invece i Circoli con almeno un giocatore in gara. Ci apprestiamo a vivere giornate davvero indimenticabili.

Ricordiamo che i risultati delle cinque giornate di playoff saranno visibili in tempo reale grazie alla piattaforma NextRTS (Real Time Scoring). I giocatori e il pubblico in Club House, ma anche coloro che vorranno essere informati da casa attraverso un pc o uno smartphone, potranno seguire l'andamento della gara buca per buca. Ogni team di gioco sarà dotato di un device con cui saranno inviati al server di nextgolf i risultati, dopo ogni buca. Il sistema, molto conosciuto e utilizzato da anni, consente di seguire la gara in modo coinvolgente e divertente, segnalando con colori diversi i risultati dei giocatori proprio come avviene nei Tour professionistici. Il sito è www.nextrts.it , pubblicheremo un articolo dedicato prima dell'inizio della competizione.

WEGOLFERS RANKING - WORLD AMATEUR INVITATIONAL 2018

Mancava un tassello a questo finale di stagione e oggi è il momento di svelarlo. Sarà una delle novità del prossimo anno ma abbiamo deciso di anticipare nella finale italiana 2018 ciò che diventerà normalità il prossimo anno.

Oltre al Ranking principale del World Amateur quest'anno si è giocato un altro ranking che premiava i partecipanti alle gare Wegolfers e WAGC Italy. La competizione era divisa in due categorie - Scratch e Pareggiata - nelle quali si qualificavano i primi otto di ognuna.

Abbiamo modificato la fase finale e i giocatori vincenti saranno invitati a Poggio dei Medici in concomitanza alla Finale Italiana del WAGC dal 20 al 23 Settembre 2018. Nel caso in cui questi giocatori risultassero qualificati anche attraverso i playoff del WAGC potranno giocare per un premio doppio, che li potrebbe portare a staccare un biglietto per Johor Baruh, Malesia a ottobre.

Ecco i vincitori:

Stefano Mondelli, Stefano Arcadi, Domenico Arcadi, Roberto Lualdi, Claudio Pallavicini, Silvia Moro, Giovanni Longari, Jeroen Vogelezang, Stefano Gentilini, Paolo Crivelli, Marco Frattini, Diego Mancin e Gustavo Cosulich. 

Qui potete trovare le classifiche complete WEGOLFERS RANKING 

Come dicevamo tutti questi Wegolfers sono invitati, ospiti dell'organizzazione, a Poggio dei Medici.

Insieme a loro potranno partecipare alla classifica Invitational anche coloro che decidessero di aderire al pacchetto previsto durante i giorni della Finale e dedicato agli accompagnatori.

Pacchetto Accompagnatori e World Amateur Invitational Final

Poggio dei Medici - Toscana 20/23 Settembre.

Il pacchetto accompagnatore è composto da tre notti all'interno del Resort (da giovedì a sabato), la prova campo del venerdì e la gara su 36 buche di Sabato e Domenica.

Costo totale € 300 con sistemazione in camera doppia e partecipazione all'Invitational World Amateur.

Per prenotazioni e info scrivere a info@wegolfers.com

Playoff WAGC 2018

Siamo vicini alla resa dei conti. Dopo quasi un anno di Ranking WGS, dopo tutte le qualifiche che hanno determinato i Winner Status, sono 652 i giocatori italiani che hanno acquisito il diritto di partecipazione alle fasi successive del World Amateur Golfers Championship Italy. Ancora una settimana di tempo per iscriversi e partecipare alla giornata di playoff dedicata alla vostra categoria.

Qui potete consultare l'elenco, diviso per categoria e ordinato per alfabeto, dei qualificati:

QUALIFICATI AI PLAYOFF

L'entrata ai playoff prevede l'Entry Score Playoff determinato dalla media dei migliori dieci scores ottenuti nella stagione. I giocatori in possesso di Winner Status potranno entrare ai playoff con ESP, al peggio, del 25esimo classificato. I giocatori in possesso di Winner Status ma non iscritti alle WGS entreranno con ESP equivalente a quello del 50esimo classificato.

Per ogni categoria di gioco entreranno in finale i primi dodici classificati.  Per determinare la classifica  saranno sommati  l'ESP di entrata e le diciotto buche di playoff.

Se non hai ancora ricevuto la convocazione o non hai ancora provveduto a confermare la tua partecipazione, scrivi una mail a info@wegolfers.com e prova a giocarti le tue chances per un posto nella finale italiana che, ricordiamo, vedrà in campo sessanta giocatori ospiti dell'organizzazione per tre giorni (prova campo e due giorni di gara e soggiorno) a Poggio dei Medici in Toscana dal 19 al 23 Settembre.

 

 

Tiger e Fowler favoriti al Quicken Loans Invitational

Il PGA Tour scende in campo domani con il Quicken Loans Invitational al TPC Potomac di Avenel Farm, nel Maryland degli Stati Uniti.

Gli occhi saranno puntati tutti su Tiger Woods e Rickie Fowler, entrambi favoriti alla vittoria sia per la forma dimostrata negli scorsi mesi che per l’assenza di altre grandi stelle del golf. Molti saranno impegnati all’Open de France sul percorso del Golf National di Parigi, per sperimentare i fairway che ospiteranno la Ryder Cup tra due mesi.

Sarà inoltre l’ultima chance di vedere la Tigre in azione prima del ritorno al British Open di Carnoustie, il prossimo 19 luglio.

Quest’anno, sarà l’ultima volta che il Quicken Loans National si svolgerà nell’are di Washington, perché dal prossimo 2019 il torneo, che manterrà la stessa sponsorship, si sposterà a Detroit. Solo tre dei professionisti tra i primi 25 al mondo saranno in campo questa settimana, rendendo il field il più debole della stagione del PGA Tour.

Pochi gruppi da seguire, ma tutti molto quotati per la vittoria.

Kyle Stanley, Billy Hurley III, Nick Watney

Stanley è tornato a vincere dopo ben sei anni dall’ultima volta e lo fece proprio qui al Quicken Loans nel 2017 battendo Charles Howell III al playoff. Sarà in compagnia di Hurley, che ha conquistato la prima vittoria in carriera sempre al Quicken Loans ma nel 2016 e da Watney, che vinse nel 2011.

Giocheranno domani alle 08.08 (14.08 italiane) e venerdì alle 13.08 (19.08 italiane).

Jimmy Walker, Billy Hostel, Stewart Cink

Walker ha chiuso al secondo posto lo scorso mese a TPC Sawgrass e ha ottenuto cinque top 20 consecutive. Hoschel è alla ricerca di una vittoria, dopo aver chiuso con tre top 25 in quattro eventi questa primavera, mentre Cink con lo score in 62 di domenica ha chiuso secondo, ottenendo il miglior risultato dalla vittoria del The Open nel 2009.

Giocheranno domani alle 08.20 (14.20 italiane) e venerdì alle 13.20 (19.20 italiane).

Ricky Fowler, Gary Woodland, Chesson Hadley

Ottavo nel ranking mondiale, Fowler è il giocatore più in alto nel ranking in campo questa settimana. Woodland ha vinto ha inizio anno il Waste Management Phoenix Open al playoff e Hadley sta cercando di far rinascere la propria carriera, dopo una parentesi nel Web.com Tour durante il 2017.

Giocheranno domani alle 13.08 (19.08 italiane) e venerdì alle 08.08 (14.08 italiane).

Tiger Woods, Marc Leishman, Bill Haas

Tiger ha vinto questo torneo nel 2009 e nel 2012 quando si svolgeva al Crongessional, ma domani scenderà lo disputerà per la prima volta dopo il 18esimo posto del 2015 quando si svolse al Robert Trent Jones Golf Club. Leishman si unisce a Fowler e a Francesco Molinari come gli unici giocatori tra i migliori 20 del mondo presenti nel field, avendo chiuso secondo all’AT&T Byron Nelson lo scorso mese. Hass, invece, ha conquistato il torneo nel 2013, sempre al Congressional.

Scenderanno in campo domani alle 13.20 (19.20 italiane) e venerdì alle 08.20 (14.20 italiane).

Francesco Molinari, Andrew Landry, Rod Pampling

Francesco torna in campo questa settimana dopo lo US Open di Shinnecock Hills e lo farà mantenendo un prezioso terzo posto nella Race to Dubai e il 17esimo posto nel ranking.

Il campione italiano è tra le stelle in campo questa settimana e anche tra i favoriti, cercherà infatti di tornare leader della Race to Dubai e di continuare a ottenere punti per la prossima Ryder Cup di Parigi.

Scenderà in campo domani alle 07.56 (13.56 italiane) e venerdì alle 12.56 (18.56 italiane).

L’azione si potrà seguire su Sky Sport 3 (canale 203) da domani sera alle 22.00 e continuerà venerdì su Sky Sport 2 (canale 202) sempre alle 22.00.

Sabato e domenica, invece, Si anticiperà alle 21.00, sempre su Sky Sport 2 (canale 202).

World Amateur Golfers Championship si entra nel momento decisivo.

Siamo arrivati oltre metà giugno,  è ora di fare il punto della situazione.

La volata finale verso il 5 agosto, giorno di chiusura della Regular Season 2018, entra nel vivo.

Sono 773 i giocatori che finora hanno deciso di partecipare alle Worldgolfers Series ma le iscrizioni sono ancora aperte poichè le possibilità di rientrare nei primi cinquanta di categoria restano intatte, considerando che saranno conteggiati i risultati dei due mesi precedenti l'iscrizione.

Da questa settimana la visualizzazione delle classifiche viene modificata. Non saranno più visibili gli iscritti al sito che non hanno aderito alle WGS 2018. Per questi giocatori, dalla scorsa settimana, è stato attivato ELWIRA Ranking, la nuova classifica a categoria unica che evidenzia il miglior WEGOLFERS del momento. Invece nelle WGS saranno visualizzati solo i concorrenti iscritti. In questo modo sarà più semplice capire la reale posizione personale del momento ed eventualmente provare a rientrare o migliorare il proprio ranking prima della  chiusura stagionale.

Ricordiamo velocemente il regolamento di questo importante Circuito Mondiale.

Il Campionato del mondo Amatoriale si gioca in formula Medal Modificata ( dal prossimo anno formula ufficiale di gioco che sarà denominata MAXIMUM STROKE). I giocatori sono suddivisi in cinque categorie con un differenziale massimo di cinque colpi di hcp. Questo consente di competere contro avversari più o meno dello stesso livello di gioco. Per arrivare alla WORLD FINAL ogni Paese partecipante (oltre 45) organizza le proprie qualifiche. In Italia il percorso è suddiviso in Regular Season, Playoff e Finale Italiana. Nella Regular Season i giocatori possono vincere una tappa valida come qualifica diretta, per conquistare un posto nei playoff, oppure classificarsi nei primi cinquanta posti della propria categoria Nel ranking che raccoglie tutti i risultati stagionali del giocatori, ottenuti in qualsiasi gara singola caricata sul server Federale. Non occorre quindi seguire direttamente il WAGC, è sufficiente giocare le gare abituali iscrivendosi alle Worldgolfers Series con la tessera che quest'anno costa € 40. Ai playoff saranno 12 i giocatori di ogni categoria che accederanno alla Finale organizzata, per il secondo anno consecutivo, a Poggio dei Medici. La finale italiana si giocherà su 36 buche e i 60 finalisti saranno ospiti di Nextgolf con tre pernottamenti, una cena ufficiale di presentazione e la prova campo compresa. I vincitori delle cinque categorie formeranno il Team Italy 2018 che volerà in Malesia a Johor Baruh difendendo i colori italiani. Tutti i giocatori saranno dotati della divisa ufficiale comprendente l'abbigliamento di gioco, la divisa per la cerimonia inaugurale e quella finale, la Sacca Wilson personalizzata, le scarpe Dario Zanco su misura, gli orologi ZBros. Una vera e propria delegazione ufficiale che partirà per la Malesia il 19 di ottobre. Una settimana indimenticabile con due giorni di prova campo e quattro giorni di gara per i giocatori, escursioni entusiasmanti per gli accompagnatori non golfisti. Un'esperienza unica per tutti.

Tutte le informazioni e le classifiche le potete trovare sul sito www.wegolfers.com

Andiamo a vedere cosa sta succedendo nelle classifiche del Ranking.

Primo flight ( Ben Hogan).

Proprio questa settimana è avvenuto un cambio al vertice, che sembrava saldamente nelle mani di Nicolò Caponi. Alberto Brunelli di Ca' degli Ulivi con un risultato pazzesco di meno 7 lordo e meno 16 netto (52 punti stableford) allo Chervò, oltre a scendere nel primo flight, conquista il primo posto. Dobbiamo ricordare che la corsa di Alberto dovrà per regolamento fermarsi alla Finale Italiana. Infatti ha solo 13 anni e le regole internazionali impongono un' età minima di 16 anni al momento della finale mondiale. In questo Flight la lotta sarà certamente agguerrita e gli hcp dei giocatori in competizione assicurano una finale tutta da vivere a Poggio dei Medici. Al terzo posto una vecchia conoscenza: con ben 84 gare disputate dallo Chervò Gianni Bertoli.

Secondo flight ( Arnold Palmer)

In questa categoria la fanno da padrone i giocatori di Tolcinasco: primo è, da molte settimane, Alessandro D'Angiò. Sceso in secondo flight a inizio anno non ha più lasciato la prima posizione con risultati molto importanti. Alessandro aveva cominciato le Worldgolfers Series a Ottobre con 13,3 di hcp e oggi sta giocando un ottimo 7,4. Al secondo posto Tommaso Bosco (7,7 hcp) , dopo aver ballato tra secondo e terzo flight più volte, ora è saldamente nel secondo a contendere il primato al suo compagno di Circolo. Appaiato in seconda posizione Gabriele Gugnali di Fioranello , sono moltissime le gare giocate dal giocatore romano, ben 83.  In generale questo flight risulta essere molto competitivo con 37 giocatori che hanno una media, sui migliori dieci risultati, superiore a 36 punti.

Terzo Flight ( Jack Nicklaus) 

Anche in questo caso comanda il Golf Tolcinasco. E' infatti Alberto Prota il leader indiscusso del Flight. Alberto è partito a inizio stagione con 29,5 di hcp e ora gioca 14,7. Con 40,1 di media si presenterà ai playoff a Parma con un vantaggio importante per assicurarsi la finale. Al secondo posto Alfredo Pizzini socio a Chervò, mentre sale al terzo posto un altro socio di Tolcinasco, Davide Fascì.

Quarto Flight (Seve Ballesteros)

Anche nel quarto flight in testa c'è un giocatore che quest'anno è partito letteralmente da zero. Complimenti a Alberto Bonassera (Ducato di Parma). A inizio stagione 54 di hcp oggi gioca 19,2 e oltre a comandare il Quarto Flight è il Leader di ELWIRA RANKING, il nuovo ordine di merito  Wegolfers. Incollato al secondo posto un altro rappresentante della regione Lazio, Tommaso Mele di Terre dei Consoli. Sale invece questa settimana al terzo posto Andrea Nizzoli del Golf Santo Stefano.

Quinto Flight ( Tiger Woods)

Nel quinto flight è finalmente una donna a comandare: Diana Omenetto del Golf Club Biella con una media di 37,2. Al secondo posto ancora una presenza femminile, in discesa dal sesto flight, dal Golf Franciacorta, è Vincenza D'Orazio con media 34,9. Appaiato al secondo posto è un rappresentante della splendida Sicilia: dal Golf Picciolo Sebastiano Raneri.

Sesto Flight (Bobby Jones)

Il flight dei Rookies, le speranze del futuro!

Comanda la classifica la regione Lazio: infatti al primo posto troviamo Davide Lasagna di Parco dei Medici, al secondo posto pari merito Valerio Baldi dell'Olgiata e Marco Mizzoni di Casalpalocco. Ricordiamo che questi giocatori potranno avere la doppia scelta di giocare una finale di categoria il giorno 8 Settembre a Parma, ma anche di rientrare nel quinto flight, limitando il proprio hcp a 25,4 (max di categoria), per giocarsi una chance di arrivare alla finale Italiana.

In bocca al lupo a tutti per questo entusiasmante finale di Stagione, ancora un mese e mezzo per migliorare le posizioni o vincere una delle tappe rimanenti conquistando il diritto ai playoff.

 

 

 

 

 

Un partner d'eccellenza per le tappe piemontesi

Quando giochi a golf, devi calcolare ogni minimo dettaglio del tuo colpo. Dal vento a favore o contro, alle pendenze. Dal volo della palla, alla distanza esatta che ti separa al tuo obiettivo: che sia il fairway o il green. Dal bastone che è meglio giocare, in base al terreno e alla situazione in cui ti trovi, ma anche in base alla discesa e alla salita.

Per non parlare di quando ti ritrovi a giocare percorsi ricchi di pendenze, con la maggior parte dei colpi in cui hai i piedi più alti della palla e vice versa. Tutto è importante per lo swing che effettuerai ma soprattutto tutto deve essere calcolato e ponderato con infinita precisione. La precisione nel golf è tutto.

Per questo, noi del World Amateur Golfers Championship, non potevamo scegliere partner migliore di Seiko Optical per le nostre tappe al Golf Club La Margherita e al Golf Club Cherasco.

Seiko in giapponese significa proprio ‘precisione’ e fa di questa caratteristica la forza che guida l’azienda da oltre 130 anni.

Dalla progettazione del più piccolo e semplice dettaglio fino allo sviluppo di qualcosa di innovativo. Tutto gira intorno alla precisione, con l’obiettivo di raggiungere la perfezione nello sviluppare trattamenti adatti alle esigenze di ogni cliente.

Vincitore del prestigioso Silmo d’Or, del Centro Award e del Brand of the Year, ricevuto dal World Branding Forum, Seiko produce lenti di valore e all’avanguardia. Lenti che offrono a chi le indossa, una visione perfetta e precisa. E Lenti, che rendono il gioco di ogni golfista più semplice.

La storia di questo brand moderno, innovativo e di qualità è iniziata nel 1881, quando il fondatore Kintaro Hattori aprì una gioielleria.

Proprio in quest’attività e in particolare nel riparare orologi per diversi anni, sono nate le basi della Seiko che conosciamo adesso.

Nel 1936 l’Azienda vendeva più di due milioni di orologi e negli anni ’50, gli orologi Seiko incominciarono ad attirare l’attenzione dei clienti internazionali. Così, com’è solita nell’anticipare i tempi, nel 1964 venne introdotto il primo cronometro elettronico al mondo alle Olimpiadi di Tokyo e 1969 venne presentato il primo orologio al quarzo al mondo.

Dopo essersi affermata nel mondo del cronometraggio e degli orologi, Seiko ha voluto fare qualcosa di più: tramandare la precisione nella realizzazione di lenti e occhiali.

Così nel 1980 venne introdotta la prima lente progressiva organica giapponese e Seiko ha iniziato a confermarsi come azienda all’avanguardia nella precisione della visione. Nel 1986 venne lanciata la prima lente progressiva Indoro al mondo e nel 1990 nacque la prima lente progressiva asferica al mondo.

Oggi Seiko è tra i leader della produzione di lenti e occhiali, avendo anche vinto nel 2015 il premio “Silmo d’Or” a Parigi per la montatura sportiva Seiko Xchanger. Le lenti Seiko Prime X e Seiko Prime Xceed sono la soluzione migliore chi porta lenti progressive e ricerca precisione, qualità e comfort.

Con la tecnologia “Advanced Aspheric Design”, offrono una perfetta visione da vicino e da lontano, con una visione perfetta.

La produzione e progettazione di lenti è una vera arte. Ogni passaggio è fatto con un alto livello di precisione e cura. Dalla prima fase della produzione fino al controllo qualità finale, ogni lente viene trattata con la massima precisione per offrire prestazioni elevate.

Il percorso della lente inizia con un calcolo individuale prima di iniziare la sagomatura, la lucidatura e l’incisione. Successivamente troviamo il processo di pulizia, compiuto in più fasi per garantire un’ottima trasparenza. Infine, ogni lente viene ispezionata per soddisfare i più alti standard qualitativi.

Un’azienda storica e importante, che oltre a rendere ogni esperienza visiva unica trasformerà la prossima tappa di Cherasco il 7 luglio in un appuntamento imperdibile.

Seiko sarà infatti presente con tanti gadget, per tutti i partecipanti presenti.

I primi tre vincitori di categoria così come le prime tre Lady e i primi tre Senior conquisteranno un prezioso buono sconto. Così, giocando con le inimitabili lenti Seiko, ogni pendenza e ostacolo in campo diventeranno più facili da affrontare.

Chi, dove e come seguire i campioni allo US Open

Ci aspetta uno US Open davvero emozionante. Phil Mickelson tornerà a competere nel Major americano dopo l’assenza dello scorso anno a causa della cerimonia del diploma della figlia. Tornerà a Shinnecock Hills, lì dove nel 2004 si fece sfuggire l’occasione di conquistare il primo e unico US Open in carriera. Ci riproverà in questo 2018 e se riuscisse nell’impresa, completerebbe il Grand Slam.

Ci sarà anche Dustin Johnson, nuovamente numero uno al mondo e reduce della vittoria al Fedex St. Jude Classic. Insieme a lui Rory McIlroy, Rickie Fowler, Jordan Spieth, Francesco Molinari e ovviamente Tiger Woods.

Tutti cercheranno di battere il mostruoso Shinnecock Hills, che si presenterà ai giocatori in una veste completamente nuova rispetto al 2004. Molto più lungo, per l’esattezza 6800 metri, e anche con fairway più ampi di 14 anni fa.

Andiamo a scoprire insieme i tee time da non perdere per niente al mondo.

Rory McIlroy, Jordan Spieth, Phil Mickelson

Due campioni che han vinto lo US Open e uno, Lefty, che non ha mai conquistato il Major americano ma che si trova comunque nella World Golf Hall of Fame. Mickelson è reduce da un giro in 65 colpi nella giornata di domenica che l’ha fatto chiudere 12esimo al FedEx St. Jude Classic. Ha inoltre chiuso 13esimo al Memorial Tournament e ha ottenuto la sua prima vittoria dopo cinque anni al WGC-Mexico. Lo US Open è il suo peggior incubo, visto che ha ottenuto ben sei secondi posti in carriera, uno dei quali proprio qui a Shinnecock. Spieth, dal canto suo, sta passando una stagione un po’ altalenante e al Memorial non ha nemmeno superato il taglio. McIlroy, invece, ha conquistato l’Arnold Palmer Invitational e ha ottenuto due top 10 nelle sue ultime apparizioni sul Tour.

Il trio giocherà giovedì dalla buca 10 alle 8.02 (14.02 italiane) e venerdì dalla buca 1 alle 13.47 (19.47 italiane).

Justin Thomas, Dustin Johnson, Tiger Woods

Dustin Johnson e Justin Thomas erano ancora dei bambini quando lo US Open fece visita per la quarta volta nella sua storia a Shinnecock Hills. Tiger, invece, non ha mai avuto un grande rapporto con il percorso di New York. Nella sua prima apparizione nel 1995 si ritirò a causa di un infortunio e nel 2004 chiuse 17esimo. Poco importa perché la Tigre nell’ultimo periodo è davvero in forma. Ha chiuso 23esimo al Memoria, a causa del putter, e 11esimo al The Players. Poco male per un campione che era definito da molti ‘finito’. Johnson è il giocatore del momento. Ha riconquistato il trono dell’Official World Ranking e domenica è stata la sua seconda vittoria in stagione. Ma anche Justin Thomas non scherza e sebbene non sia più primo nel ranking, continua a difendere a spada tratta il primo posto nel ranking FedEx.

Partiranno giovedì dalla 1 alle 13.47 (19.47 italiane) e venerdì dalla 10 alle 8.02 (14.02 italiane).

Henrik Stenson, Adam Scott, Martin Kaymer

Tutti e tre questi campioni insieme concludono il Career Grand Slam, con Kaymer a fare la maggior parte del lavoro grazie alle vittorie del PGA Championship e dello US Open. Sia il professionista tedesco che Scott, non sono stati brillanti nell’ultimo periodo, tanto che il campione australiano ha dovuto superare le selezioni di qualifica per essere presente a Shinnecock Hills. Stenson invece è più in forma e ha giocato bene anche nel recente FedEx St. Jude Classic, nonostante il 71 finale l’abbia fatto scivolare in 26esima posizione.

Giocheranno domani alle 13.47 dalla 10 (19.47 italiane) e venerdì alle 8.02 dalla 1 (14.02 italiane).

Zach Johnson, Carl Schwarzer, Patrick Reed

The Green Jacket in un solo team. Johnson cercherà di dare un po’ di brio alla sua stagione con un buon piazzamento allo US Open. Il campione americano ha infatti chiuso 40esimo al Memoria e ha mancato il taglio al Fort Worth Invitational. Inoltre, chiuse 48esimo nel 2004, quando il Major era appunto qui a Shinnecock Hills. Schwartzel invece, ha chiuso secondo al The Players ma arriva da un weekend con sore in 78 e 75 al FedEx St. Jude Classic. Reed, invece, ha vinto il Masters due mesi fa e spera di tornare in alto in classifica dopo il 29esimo posto al Memorial.

Giocheranno domani alle 7.51 dalla 10 (13.51 italiane) e venerdì alle 13.36 dalla 1 (19.36 italiane).

Hideki Matsuyama, Marc Leishman, Rickie Fowler

Tre grandi giocatori ma nessuno di loro ha mai vinto un Major. Per il momento. Matsuyama, che ha saltato l’inizio di stagione a causa di un infortunio al polso, ha chiuso 13esimo al Memorial e se vincesse, sarebbe il primo giapponese a conquistare un Major. Leishman ha chiuso secondo all’AT&T Byron Nelson mentre Fowler è l’uomo dei Major. Sempre decisivo ma anche sempre alla rincorsa dei vincitori. Ha chiuso secondo in solitaria al Masters e ora, come da lui affermato, è pronto per diventare campione anche in un Major.

Giocheranno giovedì alle 8.13 dalla 10 (14.13 italiane) e venerdì alle 13.58 dalla 1 (19.58 italiane).

Sergio Garcia, Jon Rahm, Rafa Cabrera Bello

Un team tutto spagnolo che include anche uno dei giocatori più pericolosi del field: Jon Rahm. Il giovane campione ha chiuso quinto nel recente Fort Worth Invitational e quarto al Masters di Augusta. Cabrera Bello, invece, ha ottenuto questa stagione top-5 in due World Golf Championship, al WGC-Mexico Championship e al WGC-HSBC Champions. Garcia ha sofferto un può negli ultimi tornei. Nel 2004, qui a Shinnecock Hills, chiuse 20esimo nonostante un giro finale in 80 colpi.

Giocheranno giovedì alle 13.14 dalla 1 (19.14 italiane) e venerdì alle 7.29 dalla 10 (13.29 italiane).

Tommy Fleetwood, Francesco Molinari e Alex Noren

Preparate bandiere, trombette e fiato perché tutto il tifo in questi quattro giorni deve essere rivolto a Francesco Molinari. Il nostro italiano non solo ha chiuso secondo all’Open d’Italia due settimane fa e ha conquistato il BMW PGA Championship di Wentworth, battendo McIlroy. Ma è anche leader della Race to Dubai. Visto l’ottimo stato di forma del campione italiano, ci aspettiamo grandi risultati anche a Shinnecock Hills. Molinari sarà in compagnia di altre due stelle del golf europeo. Fleetwood ha vinto lo scorso anno la Race to Dubai e ha chiuso in questa stagione con tre top 10 nel PGA Tour, senza dimenticare il quarto posto dello scorso anno allo US Open di Erin Hills. Noren, invece, è quinto nella Race to Dubai e in questa stagione ha chiuso con due terzi posti, rispettivamente al BMW PGA Championship e al WGC-Dell Technologies Match Play.

Giocheranno domani dalla 1 alle 13.25 (19.25 italiane) e venerdì alle 7.40 dalla 10 (13.40 italiane).

Non perdetevi l’azione dello US Open da domani a domenica su Sky Sport 2 (canale 202) a partire dalle 17.30.

Il Ranking ELWIRA, dedicato ai Recreational Players.

Ranking ELWIRA nasce per determinare un Ordine di Merito dedicato ai giocatori ricreativi, i giocatori della domenica. Insomma i coppa fragolari, se vogliamo definirli in modo scanzonato.

D'ora in poi ogni golfista potrà avere un parametro di confronto con gli altri che sarà determinato dalle  prestazioni ottenute nel corso del tempo, su un periodo mobile e senza un termine.

Le regole per il calcolo della classifica sono coerenti con quanto sarà fatto per il calcolo del nuovo Hcp mondiale a partire dal 2020. Cominceremo tutti a ragionare sul trend di gioco e non più sulla singola gara. Infatti ELWIRA Ranking calcolerà la somma dei migliori otto risultati delle ultime venti gare valide disputate. Se uno o più di questi otto migliori risultati è stato ottenuto più di sei mesi prima rispetto al momento di creazione della classifica, sarà decurtato tramite un coefficiente riduttivo. Questo per dare maggiore importanza ai risultati e al trend di gioco attuale piuttosto che allo storico.

Come si fa a partecipare e avere calcolato il proprio punteggio nell'ELWIRA ranking? Niente di più facile, basta iscriversi gratuitamente alla piattaforma www.wegolfers.com e dal lunedì successivo il vostro nome comparirà nelle classifiche online del sito.

Cosa si vince? In questo caso si vince la gloria e la soddisfazione di migliorare la propria posizione. Per un giocatore di Golf non deve essere importante solo vincere dei premi, ma anche avere un parametro con cui confrontarsi e migliorarsi. Wegolfers creerà in futuro altre classifiche con questo scopo.

Elwira Ranking è il primo dei nuovi rilasci previsti, da qui alle prossime settimane, che contribuiranno a rendere la piattaforma Wegolfers decisamente interessante e divertente. Come diretta conseguenza dell'apertura di ELWIRA Ranking, da lunedì prossimo le classifiche WGS non visualizzeranno più i giocatori non iscritti al World Amateur, sarà così più chiaro a tutti riconoscere la propria posizione esatta in classifica, considerato che siamo ormai entrati negli ultimi due mesi di competizione.

Sono già 1028 i giocatori che hanno deciso di registrarsi al sito, di questi ben 1005 hanno almeno una gara giocata dalla data di partenza del 15/09/2017. Con le nuove funzionalità previste il numero di Wegolfers  è destinato a salire esponenzialmente.

Ora parliamo dei protagonisti della prima classifica pubblicata.

Alberto Bonassera Leader dell'ELWIRA Ranking

In testa a ELWIRA RANKING nella prima settimana di calcolo troviamo un giocatore che fino a pochi mesi fa era 54 di hcp e che in questo breve periodo ha perso più di 30 colpi di hcp. Non potevamo trovarlo in posizione diversa. Complimenti a Alberto Bonassera del Ducato di Parma, che con una media monster di 41,3 e un punteggio assoluto di 330 comanda, con otto colpi di vantaggio, la prima settimana del RANKING.

Al secondo posto un altro giocatore che pochi mesi fa era 54 di hcp e che ha realizzato una poderosa discesa  in poco tempo: Nicholas Simon Houg del Golf Sarzana.

Caponi terzo in classifica

Al terzo posto si piazza Nicolò Caponi , autore di una stagione superba che lo vede al momento al comando anche del Flight 1 delle Worldgolfers Series.

La prima Lady è al sesto posto: Anastasia Maroni dalla Pinetina con 306 punti e una media di 38,3.

Non resta che iscrivervi, se ancora non lo avete fatto: è gratis e lo sarà per sempre.

www.wegolfers.com