Al WGC-Mexico Championship, i Pro tireranno colpi il 9% più lunghi

Inizia oggi il WGC Mexico Championship, primo World Golf Championship della stagione, che vedrà scendere in campo i migliori campioni del Tour sul percorso del Golf Club di Chapultepec.

Sarà uno spettacolo imperdibile, soprattutto per il gioco che proprio il campo ospite promette di mettere in scena. Vedremo colpi da manuale, con distanze quasi da record soprattutto per chi, come Dustin Johnson o Bubba Watson, è già abituato a compiere shot incredibilmente lunghi. Merito dell’altezza di Chapultepec, situato a 2370 metri sul livello del mare, che fa nettamente la differenza rispetto a un percorso in piano.

Proprio lo scorso anno, Dustin Johnson vinse il torneo con uno score di -14, battendo Tommy Fleetwood e Jon Rahm. Durante i giorni di gara, il suo drive raggiunse una distanza media di 294 metri, ben 7 metri in più della media dello scorso anno e addirittura 15 metri in più di quella del 2018.

Un altro giocatore a beneficiare dell’incremento di distanza è sicuramente Bubba Watson, che proprio nei giorni prova di questa settimana ha tirato il ferro 6 a 230 metri. Dopo l’incredibile colpo, il suo caddie Ted Scott, ha riferito ai reporter di USA Today che Watson può vantare un aumento di distanza del 15% durante il WGC in Messico.

Ma qual è la vera causa di questo aumento? Sebbene anche altri caddie hanno confermato le dichiarazioni di Ted Scott, molto probabilmente la media di incremento di distanza raggiungibile è più bassa del 15%.

Lo scorso anno, quando Titleist ha rivolto la domanda a Steven Ayoama, studioso delle palline da golf, quest’ultimo ha spiegato come l’aumento di distanza sia dovuto a una ridotta densità dell’aria.

La pallina subisce meno resistenza aerodinamica, che in altri percorsi, così da andare più lontano del solito. Ayoama ha inoltre fornito un’equazione per calcolare quanto sarebbe la percentuale di aumento in Messico. Secondo lo studioso, a Chapultepec i campioni guadagneranno il 9% di distanza in più.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.