Thomas vince e avvisa: “Sono più forte dello scorso anno”

Ha vinto il titolo di miglior giocatore dell’anno del PGA Tour solo lo scorso novembre. Ma sembra che il 2018 di Justin Thomas continuerà sulla stessa scia del 2017.

Lo dimostrano i numeri e soprattutto il gioco che riesce a mettere in campo ogni torneo.

Il campione americano, ha ottenuto la vittoria ieri nell’Honda Classic, registrando nuovi record.

Thomas è volato al terzo posto nel Ranking Mondiale e detiene la leadership della classifica FedEx Cup con 1258 punti, diventando il favorito principale per la vittoria del Masters. Non solo, perché ieri ha scritto un pezzo di storia nei libri del Tour: è diventato il terzo giocatore degli ultimi 30anni ad aver vinto otto volte prima di compiere i 25anni.

La conquista dell’Honda Classic è la seconda della stagione, la settima nelle ultime 31 apparizioni e l’ottava, appunto, in carriera.

Ma il gioco, se si può dire, sembra più solido del 2017. E non che lo scorso anno fosse malvagio, anzi.

Aprì con una vittoria alle Hawaii ma poi mancò il taglio per cinque eventi consecutivi e in estate non ne superò altri tre prima di aggiudicarsi il suo primo Major al PGA Championship.

Poi le cose hanno iniziato ad andare meglio, con la vittoria della FedEx Cup prima e della CJ Cup in Corea del Sud, poi.

In tutte le tre apparizioni che hanno preceduto l’Honda Classic non ha mai chiuso oltre il diciassettesimo posto. E se gli chiedete se pensa di essere più forte del 2017, ecco come vi risponde.

“Sì certo, mi sento più fiducioso in tutte le parti del mio gioco. Ho giocato davvero bene in due tornei consecutivi ed è grandioso,” ha affermato Thomas.

“Ho giocato bene il driver quando l’avevo bisogno. Così come ho giocato bene i ferri e i wedge. Ho ottenuto degli ottimi up&down così come ho imbucato molto. Sì, certo sento che il mio gioco è davvero più forte adesso.”

Il 2018 è ancora lungo, ma se queste sono le premesse Thomas sarà ancora protagonista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *