WMPO: Rickie Fowler e il riciclo che si indossa

Il Waste Management Phoenix Open è uno dei tornei più popolari e particolari del PGA Tour.

Un alto numero di fan del golf hanno il WMPO segnato sul calendario come appuntamento assolutamente imperdibile.

Tant’è che gli spettatori salgono di anno in anno, raggiungendo cifre da capogiro.

Nel 2017 furono 200.000 solo nella giornata di sabato, ma questa volta ci si aspetta di raggiungere addirittura i 250.000 per il terzo giro di gara.

Si tratta di un torneo spesso “selvaggio” in cui il controllo scappa di mano, soprattutto intorno all’arena della buca 16. Grida, urla, tifo la fanno da padroni, tanto da far quasi tremare le gambe anche ai professionisti più affermati.

Ma pochi forse sanno, che il torneo è estremamente impegnato nel riciclo di materiale e nel far sì che gli spettatori lascino meno segni possibili sul percorso.

La regola fondamentale è: fate casino ma fatelo con educazione.

Rickie Fowler – che non si tira mai indietro di fronte ad outfit e imprese particolari – ha deciso di cogliere il messaggio alla lettera.

Il campione americano, insieme al suo sponsor Puma, indosserà dei cappellini bianchi riportanti la lettera “P” e fatti totalmente di materiale riciclato.

I cappellini sono stati realizzati con un insieme di poliestere riciclato, in modo da essere comunque traspiranti e comodi.

Sabato Rickie indosserà il modello bianco dalla buca 1 alla buca 15. E alla 16 manderà la folla in delirio cambiando il colore e indossandolo verde, fino al termine del giro.

Puma ha proposto l’idea alla squadra del Waste Management Phoenix Open ed è stata subito approvata con entusiasmo. Poi Fowler non si è affatto tirato indietro, la stravaganza del resto fa parte del suo DNA.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.