Il Rookie Orientation del LET al Sella Golf Resort di Alicante

A marzo 2017, quasi un anno fa, i vincitori dell’FB Trophy sono scesi in campo nella finalissima per contendersi il primato. A fare da cornice all’avvincente sfida, fu niente meno che il La Sella Golf Resort & Spa ad Alicante, in Spagna. Struttura tra le più affascinanti e avanzate d’Europa, vanta al suo interno un percorso davvero acclamato. Disegnato nel 1991 da José Maria Olazábal, è composto da 27 buche che spingono i giocatori a una prova quasi da Tour.

Il Dénia La Sella Golf Resort & Spa è l’unico Resort nell’area di Alicante ad avere 27 buche ed è anche la prima struttura ad aver ottenuto la Natural Park Certification da parte della comunità autonoma di Valencia.

Insomma, una meta da sogno che non a caso è stata scelta anche dal Ladies European Tour. Per il quarto anno consecutivo, il Tour femminile Europeo ha scelto La Sella come meta dei suoi corsi di formazione. Proprio qui infatti, la classe delle matricole 2018 del LET trascorrerà quattro giorni di corsi, dai social media alla finanza, durante l’annuale Rookie Orientation.

Il programma è nato per aiutare le nuove matricole del LET a entrare gradatamente nel mondo del golf professionistico, rendendo il percorso il più sereno e gioioso possibile.

E ovviamente, oltre ad apprendere nuovi insegnamenti da unire alle qualità golfistiche già in loro possesso, avranno la chance di giocare sul percorso di La Sella.

“Siamo felici di continuare la nostra collaborazione con il Dénia La Sella Golf Resort & Spa e lo ringraziamo per il supporto nei confronti delle future generazioni di professioniste,” ha affermato il direttore dello sviluppo del LET, Mike Round.

“Fin dal Rookie Orientation 2015 abbiamo notato come l’impatto di questo training agisca su diversi fattori. Comprendere meglio questo sport come professione, aiuta i giocatori a ottenere e a contribuire di più durante le loro carriere. Inoltre, le nozioni sviluppate questa settimana aiuteranno le nostre professioniste più giovani a massimizzare il loro potenziale così come il nostro negli anni a venire.”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *