Il materiale più resistente al mondo nelle nuove Callaway Chrome Soft e Chrome Soft X

È iniziato ieri il PGA Show 2018, il più importante appuntamento sulle novità di abbigliamento, attrezzatura e accessori legati al mondo del golf.

Tra le tante novità che verranno introdotte quest’anno a Orlando, fa già clamore la rivoluzione arrivata tra le palline Callaway.

Stiamo parlando delle nuove Chrome Soft e Chrome Soft X, definite le più potenti sul mercato.

Per realizzarle, gli ingegneri di casa Callaway si sono posti un obiettivo davvero ambizioso: creare una pallina che avesse un volo alto, senza spin dal tee ma che allo stesso tempo rimanesse morbida e con lo spin nei colpi intorno al green. Sarebbe stato quasi più semplice crearne una telecomandata.

La risposta a tutti i problemi l’hanno trovata in un materiale chiamato grafene.

Si tratta di una nano particella costituita da un sottile strato di carbonio, dotata di molta resistenza e della stessa flessibilità della plastica.

Nonostante sia bidimensionale è dello spessore di un atomo, rappresentando il materiale più sottile presente in natura. E tenetevi ben saldi: è più resistente del diamante, 200 volte più resistente dell’acciaio e, forse, il materiale più resistente sulla terra.

Una tecnologia sorprendente, che potrebbe cambiare notevolmente il modo di giocare. Intanto, ha portato le palline Callaway a un nuovo livello di performance.

Gli ingegneri sono infatti convinti di essere giunti a una vera svolta nelle palline Chrome Soft e Chrome Soft X proprio grazie al grafene.

In passato, avevano cercato più volte di realizzare palline dal nucleo interno morbido e da quello esterno più resistente. Purtroppo, proprio il nucleo esterno tendeva sempre a rompersi in due, se si presentava troppa differenza tra i materiali utilizzati. Ma con l’avvento del grafene, il nucleo esterno è diventato un sottile e resistente “casco” che racchiude un nucleo interno più grande e più morbido. Il tutto, senza che la palla si spacchi in due.

Il risultato? La miglior pallina Callaway mai realizzata. Spin basso e più velocità con il driver dal tee, così come ampia distanza con i ferri  senza sacrificare il tocco morbido intorno al green.

Non finisce però qui: sia le Chrome Soft che le Chrome Soft X hanno una copertura in uretano così da generare più spin nei colpi corti.

Le Chrome Soft X, in particolare, presentano meno spin e sono l’ideale per i golfisti dallo swing veloce e potente.

Se non ci credete, guardate Sergio Garcia, che proprio con le nuove Callaway Soft X ha vinto domenica il Singapore Open.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.