A Palm Springs, la nuova statua dedicata al Re Arnold Palmer

È trascorso più di un anno dalla scomparsa del Re del golf, Arnold Palmer.

Eroe di questo sport, pioniere del golf moderno che tutti noi conosciamo. Grazie a lui il golf è arrivato in tv e di conseguenza nelle case di tutti gli americani.

Un esercito di fans, l’Arnie’s Army, lo sosteneva a bordo fairway in ogni gara.

Ora, nonostante non sia più fisicamente tra noi, Palmer continua a vivere tra i percorsi del mondo. E il mondo, non può fare a meno di continuare a rendergli onore.

L’ultimo Club a celebrarlo è stato proprio la sua casa di La Quinta, in California.  Palmer ha trascorso la sua vita diviso tra Latrobe e Orlando, ma La Quinta era la sua residenza sulla costa orientale americana.

Proprio al Tradition Golf Club di Palm Springs, in cui disegnò i percorsi da 18 e nove buche, è stata svelata l’ultima statua dedicata al grande The King.

L’opera è stata rivelata al pubblico prima del Career Builder Championship della scorsa settimana, torneo vinto da Palmer per sei volte.  Si tratta della terza statua realizzata in onore del Re del golf, a un anno e quattro mesi dalla sua scomparsa.

Presenti per la cerimonia di inaugurazione il nipote di Palmer San Saunders, giocatore del PGA Tour, e l’amico di lunga data Charlie Meachem.

Un simbolo importante, che rappresenta quanto Palmer abbia fatto per il golf e quanto amasse questo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: